Fresatrici

La fresatrice agricola o fresa o zappatrice o coltivatore rotativo, è una macchina agricola usata per la lavorazione del terreno. La fresatura viene fatta sia come lavoro preparatorio alla semina...

Trinciatrici

La trinciatrice, trinciaerba, trinciasarmenti o trinciastocchi a seconda del vegetale su cui deve lavorare, è una macchina agricola che viene usata per sminuzzare e triturare stoppie...

Erpici

L'erpice rotante, erpice rotativo a denti o frangizolle è una macchina agricola utilizzata per rompere le zolle e dissodare il terreno a seguito di un’aratura  per prepararlo alla semina...

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Via Poirino, 26 - 14019 Villanova d’Asti (AT) • Tel. +39 0141.946078 - Fax +39 0141.946527

EIMA-ita
Saremo presenti alla Fiera della meccanizzazione agricola di Savigliano
il 14-15-16-17 Marzo 2018 STAND n. M 2-4-6

Home >> Fiere e news >> Sbloccati 60 milioni per i pagamenti delle assicurazioni

Sbloccati 60 milioni per i pagamenti delle assicurazioni

foto news sito assic

Il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali rende noto che sono stati sbloccati i pagamenti dei contributi in favore degli agricoltori che hanno sottoscritto polizze assicurative a fronte di avversità atmosferiche nel settore agricolo per le campagne 2015 e 2016. 

Si tratta di un contributo che sarà erogato in tre tranche entro le prime tre settimane di marzo, dell'importo complessivo di circa 60 milioni di euro. 

"Abbiamo lavorato molto in queste settimane - ha dichiarato il Ministro Maurizio Martina - per sbloccare i pagamenti e risolvere le difficoltà legate alle assicurazioni. Il cronoprogramma dei pagamenti dà risposte certe alle imprese su un fronte cruciale come quello della gestione del rischio. Ora bisogna rilanciare su questo strumento per la difesa dei redditi degli agricoltori, soprattutto davanti ai rischi collegati al  cambiamento climatico. Positive in questo senso sono le novità del regolamento europeo Omnibus e fortemente richieste dall'Italia come la riduzione della soglia per l'accesso al risarcimento dal 30 al 20% e l'incremento della percentuale massima di sostegno dal 65 al 70%". 

Su questa iniziativa si è svolto oggi un incontro con i rappresentanti dell'Associazione bancaria italiana e dei Consorzi di difesa, organizzato proprio per illustrare lo stato di avanzamento del Programma nazionale di sviluppo rurale cofinanziato dal FEASR per il periodo 2015 - 2020, nel cui contesto è inserita la misura assicurazioni agevolate

per saperne di più https://www.politicheagricole.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/12274

Fonte mipaaf